Figli Naturali Forum

Prima domanda a Manuela

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> - Manuela Villa e suo fratello Claudio- Testimonials e membri onorari del forum
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
MusicaeLuce
Site Admin


Registrato: 03/02/06 18:14
Messaggi: 126

MessaggioInviato: Sab Mag 13, 2006 9:47 am    Oggetto: Prima domanda a Manuela Rispondi citando

Ciao Manuela e benvenuta nel forum Smile

Ho creato il forum titolando inizialmente la sezione "figli naturali illegittimi" con altra nomea e cioè "non chiamateci bastardi".
Questo per definire con una frase provocante il contenitore che presenta le nostre storie e i nostri sfoghi.
"Non chiamateci bastardi" era nato per scuotere, provocare e urlare a chi passa di qui e a chi si vuole fermare il nostro grido.

Poi mi sono detto, lasciando quel titolo non faccio altro che fare il gioco delle persone che veramente e purtroppo ancora oggi (nonostante siamo nel 2006) ci pensano e ci trattano da bastardi.

Quello che vorrei chiederti è se tu come me e come altri iscritti ti sei mai sentita considerata tale e se si come hai vissuto quei momenti e quali sono state le tue reazioni.

Ti abbraccio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
manuela villa



Registrato: 05/05/06 09:06
Messaggi: 6

MessaggioInviato: Lun Mag 15, 2006 1:27 pm    Oggetto: Prima risposta a MusicaeLuce Rispondi citando

Voglio prima di tutto ringraziarti per questa tua iniziativa che sicuramente è e sarà di aiuto per tutti quelli che come me, come te, sono figli naturali e per avermi nominata testimonial del forum nonchè membro onorario.
Ne sono lusingata!
Ma ora veniamo a noi.
La tua domanda.
La parola Bastardo in se è un vocabolo che non ho mai sentito mi appartenesse, magari qualcuno me lo avesse detto in faccia!
Il coraggio è cosa da pochi!
Quello che veramente mi ha schiacciata o meglio ha tentato di schiacciarmi è stato quel senso di inferiorità che ti viene trasmesso attraverso gli sguardi di certe persone, dagli atteggiamenti, dai bisbigli furtivi che involontariamente in tenera età ti trapanavano la mente e il cuore. Quelli si, fanno veramente male!
Avere l'idea, perchè se ne diventa convinti, di non valere molto solo perchè un padre ti rinnega è la cosa più difficile da rimuovere.
Io essendo per di più figlia naturale di un artista famoso ho dovuto lottare contro il silenzio, il mio nemico numero uno. Mi hanno ricoperta di insulti e di umiliazioni. " Lo fai per soldi.... se tuo padre fosse stato un muratore probabilmente non lo avresti neanche cercato.....vuoi fare carriera.....e la cosa peggiore: ma non ti sembra di dare fastidio alla famiglia legittima!!!....Se è vero che sei sua figlia lo sai dentro tu, non c'è bisogno di fare cause, non c'è bisogno di andare sui giornali o in tv...... sei una speculatrice.....una bugiarda......chissà di chi sei figlia ...." e chi più ne ha più ne metta.
Ma come può reagire una ragazzina di appena 15 anni !!!
La sensazione di essere il niente ti sovrasta, ma grazie alla mia voglia di verità ho sempre risposto magari con qualche lacrima di troppo, ma comunque ho risposto, denunciando a voce spiegata. Utilizzando tutti i mezzi che avevo pur di dire le cose come stavano.
E' vero, ripensandoci oggi, mi rendo conto di aver perso gli anni della spensieratezza occupandomi solo ed esclusivamente di udienze, tribunali e carte bollate . Malgrado poi abbia vinto dopo 21 anni la causa di riconoscimento di paternità, ti dico che non ho certo ottenuto quello che più desideravo: andarmi a mangiare una pizza con lui. Semplicemente una pizza.
Grazie per l'opportunità che mi hai dato nel poter raccontare una goccia del mio mare ancora in tempesta .
Manuela Villa
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
catasto



Registrato: 15/01/08 20:19
Messaggi: 53

MessaggioInviato: Lun Feb 25, 2008 5:20 pm    Oggetto: Re: Prima risposta a MusicaeLuce Rispondi citando

Cara Manuela,
Io credo che in fondo coloro i quali mettono incinta una donna in un rapporto occasionale, o in una breve relazione, certamente in quel momento non si rendono conto di quello che stanno facendo, nel senso che anche se questi uomini se ne infischiano della donna, del figlio che puo' nascere ed anche delle conseguenze, in verita' insisto a dire che se si rendesse conto delle conseguenze non solo legali ma soprattutto emozionali e non solo del figlio che nascera' o della donna che ha messo incinta ma anche per se steso son sicuro che non lo farebbe , fermo restando trattasi di una persona ' normale' di mente.

La bibbia dice che ' L' Unico Mediatore fra Dio e l ' uomo e' Gesu', e che nessuno andra' al Padre se non per mezzo di Gesu', ed ancora Gesu' dice che l ' unico modo per aver la vita eterna e' accettarlo in questa vita come UNICO salvatore.

Gesu' dice:'Chi crede sara' Salvato, chi non crede gia' e' condannato.

Quindi, quando gli essere umani che in questa vita Non hanno accettato CRISTO come unico salvatore, si ritroveranno nei stridori dei denti e nell' inferno cosi' come lo descrive Dio nella bibbia, queste persone sicuramente in quel momento, dinanzi alle conseguenze delle loro scelte, hanno visto dove sono andate a finire, si pentiranno per non sopportare il dolore , ma non potevano prevederne le conseguenze quando in un certo senso erano coscienti delle loro azioni ma non al punto di pensare di Non poter Sfuggire al giudizio di verita' al quale nessuno puo' scappare.

Io ho vissuto la tua stessa storia,ed ho molta compassione per il mio padre naturale e per tutti coloro i quali agiscono in questo modo, perche' ritengo che il prezzo da pagare, in tutti i sensi sara' ed e' molto maggiore di quello che noi bambini , figli naturali illeggitimi abbiamo sofferto nella nostra tenera eta' , ma che diventati adulti abbiamo la capacita' di superare, mentre invece loro , i padri, fanno il percorso al contrario, nella fine della loro vita devono dare conto delle loro azioni ed il prezzo come ho predetto e' altissimo, anche perche' e' nella fine della vita che si vede chi e' veramente quella persona.

ciao
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
sara



Registrato: 18/02/08 21:05
Messaggi: 88

MessaggioInviato: Mer Feb 27, 2008 11:15 am    Oggetto: muli Rispondi citando

Nel postit "un nodo in gola" catasto ha detto:
"non dovremmo essere come ' MULI' con i paraocchi che devono essere obbligati a parlare solo di illeggitimita'"
Intanto vedo che un pò ragli pure tu,amico mio.. mart .e passi pure per uno che ce l'ha davvero i paraocchi!!!quelli messi dalla religione convenzionale.
Ma lo vuoi capire o no che vogliamo che parli di te e che attraverso te impariamo quel che di buono hai imparato tu!!
Un mio amico,che ora non c'è più,(e capii della sua fede dopo 10 anni di amicizia)mi disse:
"Non si arriva ai cuori della gente parlando attraverso le parole di DIo, ma è Dio che parla attraverso le nostre parole ed azioni"
Dio si intende tutto quello che di buono rappresenta....ed è la rappresentazioneche gli diamo di tutto quello che di buono c'è in noi...si tratta di fare quel sottile passo di qualità contemplato nelle nostre azioni e parole,scevre da ogni etichetta,che se andiamo a studiare la filosofia,il corano ,buddha,la fisica,i vangeli gnostici,e tutto il pensiero umano da Confucio ai Veda,come per lo Hsin-Hsin Ming (versi sulla Fede della Mente),il popolo Hopi..ci troviamo lo stesso intento,lo stesso messaggio..Il fisico Amir Goswami dice"Quando comprendiamo noi stessi,la nostra coscienza,capiamo anche l'universo e la separazione scompare"...

Hai finito il post di manuela cosi...
Io ho vissuto la tua stessa storia,ed ho molta compassione per il mio padre naturale e per tutti coloro i quali agiscono in questo modo, perche' ritengo che il prezzo da pagare, in tutti i sensi sara' ed e' molto maggiore di quello che noi bambini , figli naturali illeggitimi abbiamo sofferto nella nostra tenera eta' , ma che diventati adulti abbiamo la capacita' di superare, mentre invece loro , i padri, fanno il percorso al contrario, nella fine della loro vita devono dare conto delle loro azioni ed il prezzo come ho predetto e' altissimo, anche perche' e' nella fine della vita che si vede chi e' veramente quella persona.

..Bastava questo per dire chi sei e COSA TU PROVI!!in queste parole trapela l'amore per chi ti ha salvato...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
catasto



Registrato: 15/01/08 20:19
Messaggi: 53

MessaggioInviato: Mer Feb 27, 2008 11:52 am    Oggetto: Risposta a Sara Rispondi citando

Cara Sara,
Si, hai Ragione, io sono stato Salvato un giorno , ed ho un grande senso di amore e di gratitudine,Impagabili da mia parte nel senso che, attraverso un atto che non meritavo(GRAZIA di Dio) per le mie capacita' e bonta personali sono stato Liberato e scampato dai pericoli che provenivano dal mio vecchio modo e sistema di pensare passati.

Vedi, quando all' eta' di 14/15 anni ,ho scoperto chi era il mio vero padre, ho subito nutrito una grande rivolta , senso di inferiorita', di ribellione e tanti altri sentimenti comuni a tutti coloro che come noi hanno vissuto e vivono questa esperienza devastante, che come ho accennato in un' altra lettera, ha in verita' Cambiato il percorso della mia vita in tutti sensi , anche geograficamente parlando, perche' fin da piccolo ho inteso che non avevo nessuna radice degna di essere annaffiata, perche' la stessa non desiderava la crescita dell' albero e dei suoi rami , ma voleva offuscarne la luminosita' ed il propagarsi della discendenza negandomi e negandosi con conseguenze indirettamente fortissime lasciando dei segni indelebili per tutta la vita, e forse grazie ai quali ho cominciato a ' volare' senza posare i piedi sulla mia ' misera' condizione di ragazzo-uomo che camminava con un marchio di ' vergogna' addosso, ma sono stato trascinato oltre questo 'concetto' vertiginoso di continuate idee del perche' e del per quale,e mi sono ritrovato a vivere per oltre 12 anni n un paese, dove, il primo pensiero di vita era la sopravvivenza, ed i bambini non erano preoccupati su chi fosse il padre, ma se nella giornata riuscivano a mangiare almeno una volta, e se gli adulti quando la mattina uscivano da casa potevano ritornare a casa senza aver sofferto una rapina, o ammazzati da un affamato , il quale per 50 euro non e' preoccupato a toglierti la vita, oppure altri pensieri costanti dove circa 70 milioni di persone devono combattere ogni giorno contro la discriminazione di essere poveri, non aver diritto ad una assistenza sanitaria sufficiente , e neanche ad una educazione scolastica sufficiente, rimanendo al di fuori ed isolati dal contesto di essere considerati ' Esseri Umani' degni di rispetto, ma rilegati in un contesto di grande emarginazione ed isolamento, dove veramente l ' unica speranza di ' salvezza' , l ' unica ancora di appoggio sta nel cercare Dio, IL QUALE molte volte si abbassa verso queste persone e le rialza da questa miserabile condizione, e li mete in un gradino piu' alto, ogni giorno, in base alla loro fede, mettendoli in luoghi di rispetto nella societa', rendendo cosi' i saggi stolti, gli astuti stupidi, e questo lo ha fatto anche personalmente con il sottoscritto, e sono eternamente grato non alla religione, ma a Gesu, e a tutto quello che LUI rappresenta per coloro i quali ne hanno capito il suo sacrificio.

Concludo che se nella vita eterna dovessero esserci i religiosi io non ci voglio andare.

ciao ciao

Sono contrario, e nego fortemente alla mia coscienza qualsiasi religione, indipendentemente dalle sue radici, CREDO fortemente che tutte siano buone ed incoraggianti , ma nessuna di queste SALVA l' essere umano da se stesso, redime la propria mente e cuore dalle trappole sentimentali di questa vta, ed ancor di piu', puo' anche creare conflitti, Ma sono apertamente , un propagatore e testimone di GESU' Cristo che non ha nulla a che vedere con le religioni, e spero abbia capito la differenza fra religione e PAROLA di Dio (Gesu' Cristo)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
sara



Registrato: 18/02/08 21:05
Messaggi: 88

MessaggioInviato: Mer Feb 27, 2008 1:31 pm    Oggetto: risp Rispondi citando

Ora si che hai fatto centro,amico mio..è alle brutture umane che ci si eleva...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
catasto



Registrato: 15/01/08 20:19
Messaggi: 53

MessaggioInviato: Mer Feb 27, 2008 2:00 pm    Oggetto: ci si eleva Rispondi citando

Cara sara,

Devo dire che se 30 anni fa' questa notizia di non essere figlio legittimo........mi ha procurato tanti problemi esistenziali, nel corso della vita mi hanno reso piu' temprato davanti a questo ' veicolo' che e' la vita.Anzi, adesso, da quando ultimamente ho deciso di far valere i miei diritti, debbo dire che veramente anche le cose che ci sembrano dei traumi, questi sono dei mezzi per arrivare ad una crescita sotto tutti i punti di vista, e alla fine e' stato meglio cosi', altrimenti non potevo avere quest'apertura mentale ed emozionale di intendimento che ho adesso.

ciao
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
JENNY



Registrato: 05/11/08 16:05
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Sab Nov 08, 2008 7:38 pm    Oggetto: Re: Prima risposta a MusicaeLuce Rispondi citando

Ciao, sono Jenny...ho letto cio' che hai scritto...sono rimasta davvero colpita. Anche io sono una figlia nata fuori matrimonio...
Mi piacerebbe conosceti.... il mio inidirizzo mail, anche per msn è [email protected].
A presto
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> - Manuela Villa e suo fratello Claudio- Testimonials e membri onorari del forum Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Forumer.it © 2015