Figli Naturali Forum

Riconoscere un figlio già legittimente riconosciuto

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> L'Esperto Legale Ha Risposto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
chioma



Registrato: 09/10/09 23:46
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Sab Ott 10, 2009 12:18 am    Oggetto: Riconoscere un figlio già legittimente riconosciuto Rispondi citando

Sintetizzando perché la storia è molto lunga: ho una bimba di dieci mesi (accertata tramite test DNA), la madre, una donna nigeriana che vive in Francia, non mi ha mai permesso di riconoscerla e io non ho mai potuto vedere i documenti di mia figlia e non so dove sia nata.

Ho potuto vedere mia figlia solo quando lei ha compiuto i tre mesi e non mi è stato permesso (con vari sotterfugi e bugie) di essere presente al momento del parto.

Un mese fa ho scoperto che la mia bimba non porta il cognome della madre ed è dunque stata riconosciuta da un uomo francese (marito della donna) di cui conosco nome e cognome.

Non sono riuscito ad appurare dove queste persone (inclusa la mi bimba) vivano pensavo fosse un paese in Francia dove ero stato ma ho scoperto che hanno cambiato residenza.

La madre ha tenuto i contatti con me solo per estorcermi denaro utilizzando la mia bimba come arma di ricatto (tipo se non fai questo o mi dai questo porto la bimba in Nigeria e non la vedi più). Comunque e venuta diverse volte da me fermandosi anche 45 giorni e poi 3 settimane per le vacanze estive).

Da circa un mese ho perso i contatti con la madre e sto cercando il modo per poter riconoscere mia figlia e prendermi tutte le responsabilità che ciò comporta, non sono mai stato sposato, non ho altri figli, ho una casa, un lavoro stabile ed onesto ed amo mia figlia più di ogni altra cosa e vorrei crescerla assumendomi tutte le responsabiltà che cio comporta e dico tutte nessuna esclusa.

Considerati tutti gli sforzi fatti, la pazienza, il buon senso, la ragionevolezza e tenuto conto che sono sempre stato dell’idea di crescere la bimba in due, credo che mi rimanga come unica soluzione quella di intentare la causa per riconoscere mia figlia e conseguentemente tentare con l’affidamento anche se non è quello che volevo specie per la bambina che non ha colpe, non può decidere e che bisognerebbe mettere da parte gli egoismi ed avere la buona volontà di provare a crescerla in una famiglia vera.

Il problema, da quello che ho capito, è che essendo la bimba già stata riconosciuta (h una famiglia legale) è necessario avere preventivamente il disconoscimento e questa azione legale (sia in Italia che in Francia) può essere intrapresa unicamente da pochi soggetti legittimati madre, padre o figlio stesso se diciottenne (oppure sotto tutela se minorenne) ma mai dal padre naturale (biologico) anche se quest’ultimo non è mai stato messo in condizione di poter riconoscere la bimba anzi gli è sempre stato impedito con ogni mezzo di procedere in tal senso io dico addirittura truffato.

La cosa che mi preme di più è chiaramente evitare traumi o stress alla bimba ma capisco anche che di fronte ad un’azione legale ci sia la fondata possibilità che la mamma di mia figlia scappi con lei in Nigeria (sta programmando di andare là da novembre a febbraio) ed io non la veda mai più.

Se la soluzione finale è quella di non vederla mai più o comunque di poterla incontrare nuovamente solo quando avrà raggiunto la maggiore età (non voglio neppure correre il rischio di prendermi una denuncia per molestie o altre cose del genere) allora dovrò rassegnarmi ma vorrei che la bimba una volta cresciuta sapesse che io ho fatto di tutto per starle vicino ......... ma non me lo hanno consentito.

Ma se vi è anche una sola minima possibilità di poter intraprendere una qualche azione legale lo farò.

Un’altra alternativa potrebbe essere cercare l’uomo che ha riconosciuto mia figlia e parlargli …. visto tutto quello che è successo non credo che sappia la verità … credo piuttosto che anche lui sia una vittima delle bugie di questa donna (la donna come detto stava da me anche per lunghi periodi con la mia bimbetta).

Dunque concludendo le domande fondamentali rimangono poche:



1. Non posso davvero fare niente dal punto di vista legale? Posso passare per l'Art. 263 Impugnazione del riconoscimento per difetto di veridicità

Il riconoscimento può essere impugnato per difetto di veridicità dall`autore del riconoscimento, da colui che è stato riconosciuto e da chiunque vi abbia interesse (piu interesse di così cosa devo fare amo mia figlia e quando mi è stato consentito lo ambiamente dimostrato in tutti modi). L`impugnazione è ammessa anche dopo la legittimazione (280 e seguenti). L`azione è imprescrittibile

2. Può essere fatto qualche cosa di ufficio da parte del Presidente del Tribunale Ordinario inoltrando ad esso una segnalazione su questa anomalia (dunque non una mia richiesta) e se si come si può fare, cosa bisogna scrivere?

3. A senso cercare quest’uomo e provare a parlargli forse chiederà lui il disconoscimento (se non è già troppo tardi per la legge)?

4. Come posso trovare la residenza di mia figlia e di queste persone?

5. Se un giorno io e mia figlia ci ritroveremo cosa posso fare adesso affinché lei sappia che io ho fatto di tutto per poterla riconoscere, starle vicino e crescerla.

6. Cosa posso fare per essere tutelato da eventuali richieste di alimenti o mancato sostentamento da parte della madre o della bimba stessa quando sarà cresciuta (anche in considerazione del fatto che la mamma probabilmente la crescerà nella cultura della menzogna, del ricatto e del solo denaro).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
tulp



Registrato: 16/11/07 23:45
Messaggi: 34

MessaggioInviato: Dom Ott 18, 2009 12:23 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Chioma
Ti ammiro e spero tanto che riuscirai a risolvere il problema legato al riconoscimento. Non demordere, un giorno la tua bimba capira' e apprezzera'.
Tulp
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
stellaluna



Registrato: 25/09/09 23:54
Messaggi: 4

MessaggioInviato: Mar Dic 01, 2009 5:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Forse può ricorrere in campo penale il reato per l'alterazione di stato civile essendo stata iscritta la bambina all'anagrafe da un falso padre.
Se così fosse, ma dovresti chiedere ad un legale esperto in diritto di famiglia, sarebbe la polizia giudiziaria a dover fare le indagini e forse dovrebbe essere più semplice risalire alla residenza della madre e di tua figlia....
Non so se sia un' idea giusta, sto studiando anch'io....ma vale la pena informarsi....auguroni stellaluna
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> L'Esperto Legale Ha Risposto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Forumer.it © 2015